Gli invisibili

Gli invisibili

Gli invisibili, soffrono senza essere visti negli angoli più bui della terra e sono disseminati in lungo e in largo per il Vietnam.

Nascosti in scantinati bui… Rinchiusi dentro a cucine di famiglia… Occultati in fabbricati, capanni, persino nel retro di ristoranti… E’ stato trovato un orso nascosto in uno stabilimento di materie plastiche, da non credere… Gli ultimi sopravvissuti all’industria della bile (si spera nella sua fase conclusiva) sono disseminati in lungo e in largo in tutto il Vietnam. Solitamente sono rinchiusi da soli.  È raro, in ogni caso, trovare più di 10 orsi in un’unica ubicazione. Annamarie era una di loro. Il tempo non passa mai quando si è prigionieri nelle tenebre. Per questa orsa del sole, ogni giorno trascorso in quel miserabile scantinato deve essere sembrato l’equivalente di 1000 anni. Laggiù l’aria era così densa e intrisa di ammoniaca, da rendere la pelle appiccicosa. Vedere la paura nei suoi occhi che luccicavano nell’oscurità, spezzava il cuore. Gli operatori di Animals Asia raccontano che dopo il suo arrivo al Centro di Recupero di Tam Dao l’orsa era troppo spaventata per uscire all’aperto, era talmente traumatizzata, che ad un anno dal suo salvataggio, doveva ancora poggiare una zampa all’esterno.  Una volta arrivata al centro di recupero Annemarie teneva i suoi custodi svegli anche la notte per la preoccupazione che non ci fossero progressi. Annemarie era piccolissima quando fu  catturata allo stato brado e venduta come animale esotico. Da allora, aveva trascorso sette anni in una piccola gabbia all’interno di una stanza buia e umida. In tutti quegli anni, i raggi del caldo sole vietnamita erano riusciti a malapena a farsi strada attraverso quella minuscola finestra ricoperta di polvere e ragnatele, lasciando la povera orsa a languire in un mondo fatto di tenebre. Ma i membri di Animals Asia del centro di recupero, non aveva alcuna intenzione di rinunciare, ed ogni notte insonne era diventata l’occasione per escogitare nuovi modi per aiutarla ad uscire dal suo guscio.

Ecco alcune delle loro testimonianze

Sarah van Herpt, Bear Menager: “Annemarie ha richiesto ogni grammo di pazienza, amore, dolcezza e incoraggiamento che il team possedesse. Abbiamo lavorato in modo costante per rassicurarla, confortarla e farle sapere che nessuno le avrebbe più fatto del male, e in tutta onestà, ci sono stati alcuni momenti in cui la totale mancanza di progressi ci ha abbattuti.” Per aiutarla, il team ha iniziato a concederle del tempo da sola nel suo recinto, in modo che potesse familiarizzare con il mondo esterno. Da piccola orsa spaventata che non osava poggiare una zampa sull’erba, Annemarie si è rivelata in tutto il suo splendore, ed ora si arrampica alle strutture, gioca a wrestling e gironzola liberamente per il recinto.

Altri orsi invisibili salvati da Animals Asia

Zebedee : cresciuto tutto solo nell’oscurità il cui muso riporta le tracce delle torture subite. Sam: nascosta su una minuscola isola al largo della terraferma. Bao Lam, Uno, Snow : reclusi in stanze buie senza finestre. Bong Bong : nascosta dietro un ristorante per più di 10 anni. Phoenix: di fianco a una latrina fetida in un cantiere edile. Aurora: in una gabbia in mezzo alla foresta. Ingrid: che non ha smesso di sorridere da quando è stata trovata.

Gli invisibili sono centinaia là fuori… aiutaci a trovarli!

Fai una Donazione

Condividi sui social!

Salviamo gli Orsi della Luna

Associazione Animalista per il salvataggio degli Orsi della Luna dai lager della bile
Via San Felice, 4/B 40122 BOLOGNA