IL TAR RIGETTA IL NOSTRO RICORSO PER LA LIBERAZIONE DI M57

IL TAR RIGETTA IL NOSTRO RICORSO PER LA LIBERAZIONE DI M57
Il Tar di Trento respinge il ricorso di Salviamo gli Orsi della Luna e Leal per la sospensione dell’ordinanza di cattura e quindi la liberazione dell’orso M57.  Come volevasi dimostrare, secondo il Tar di Trento non ci sono i presupposti per liberare M57, che quindi deve rimanere imprigionato al Casteller, in una gabbia di 6 metri x 2. Salviamo gli Orsi della Luna insieme a Leal aveva presentato ricorso (n. 153 / 2020) in quanto ritiene illegittima l’ordinanza di cattura e di captivazione permanente dell’orso M57, mancando una serie di presupposti di legge come l’omessa pubblicazione dell’ordine di cattura, l’assenza del parere obbligatorio dell’Ispra oltre che la mancanza di una fase istruttoria e una precisa ricostruzione dei fatti dell’incidente del 22 agosto scorso tra il giovane M57 e un carabiniere. Il Tar di Trento ritiene che prevalga su tutto l’esigenza “della tutela della salute e dell’incolumità pubblica” come se non si stesse parlando di un cucciolone di orso ma, come ormai d’abitudine, di un novello sanguinario Godzilla che, se lasciato libero, seminerebbe morti e feriti. Quindi ha rigettato nella seduta di ieri la nostra domanda cautelare e per la trattazione di merito del ricorso fissa la data del 25 marzo 2021. Salviamo gli Orsi della Luna e Leal però non si arrendono e ricorreremo al Consiglio di Stato contro questa ordinanza del Tar. La nostra battaglia per la liberazione di M57, M49 e DJ3 continua.

Condividi sui social!

Salviamo gli Orsi della Luna

Associazione Animalista per il salvataggio degli Orsi della Luna dai lager della bile
Via San Felice, 4/B 40122 BOLOGNA