Ultimi giorni utili per firmare la petizione contro il nuovo stabulario dell’Università di Trieste.

FIRMATE LA PETIZIONE CARTACEA SCARICABILE QUI *

Da quasi un anno è in corso la PETIZIONE POPOLARE CONTRO LO STABULARIO dell’Università di Trieste, iniziata il 12 marzo 2012 ed indetta da un gruppo di cittadini indipendenti, dove si chiede che i fondi, quasi tutti pubblici, previsti per la ristrutturazione dello stabulario dell’Università di Trieste (459 mila Euro), invece di sovvenzionare un vergognoso lager, vengano investiti per convertirlo in un vero luogo di ricerca e per un’istruzione che stia al passo con i tempi adeguandosi alle nuove tecnologie come lo sviluppo di metodi di ricerca già esistenti che non fanno ricorso alla sperimentazione animale o ai dati animali (in base alla legge 413 del 12 ottobre 1993 – la legge sull’obiezione di coscienza alla vivisezione pubblicata dalla Gazzetta Ufficiale n. 244 del 16/10/1993). Legge che dovrebbe essere come un faro per le nuove generazioni di scienziati che abbandonano metodi arcaici e medioevali per essere protagonisti di vero progresso ed innovazione. Perché Trieste possa essere definita con reale ed effettivo riscontro “la città della Scienza”. 

* L’INDIRIZZO A CUI SPEDIRE I MODULI FIRMATI  (ENTRO IL 15 FEBBRAIO) DEVE ESSERE RICHIESTO A QUESTA EMAIL noallostabulariots@gmail.com.

P.S. La petizione può essere firmata anche presso il negozio di Salviamo gli Orsi della Luna, Via San Felice, 4/B (BO).

GRAZIE A TUTTI!

condividi su

3 thoughts on “Ultimi giorni utili per firmare la petizione contro il nuovo stabulario dell’Università di Trieste.

  • 28 gennaio 2013 at 18:34
    Permalink

    BASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

    Reply
  • 28 gennaio 2013 at 18:23
    Permalink

    STOP VIVISECTION! STOOOP!

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *