Buona Pasqua senza sangue

  Partecipa alla LOTTERIA per vincere il nostro UOVO di PASQUA GIGANTE!

Valore commerciale di 150 euro per 6 kg di fantastico cioccolato fondente con all’interno un peluche come sorpresa.

Per acquistare il biglietto di 5 euro basta recarsi al negozio degli orsi della luna o effettuare bonifico, inviandoci poi ricevuta e i vostri dati all’indirizzo e-mail forbears@katamail.com, a cui seguirà risposta con assegnazione del numero.

L’estrazione pubblica
avverrà il 17 APRILE alle ore 17.30
presso il punto vendita in Via San Felice, 4/B (BO).

 

Per anni ho desiderato diventare vegetariano. Non riuscivo a capire come fosse possibile parlare di misericordia e chiedere misericordia, parlare di umanitarismo e contro lo spargimento di sangue quando noi stessi spargiamo sangue, il sangue di animali e di creature innocenti. Sono assolutamente convinto che fino a quando le persone spargeranno il sangue delle creature di Dio, non ci sarà pace sulla terra. … L’uomo invoca misericordia, ma è incapace di manifestarla agli altri. Perché allora dovrebbe aspettarsi la misericordia di Dio? Non è giusto aspettarsi qualcosa che noi stessi non siamo disposti a dare.

Isaac Bashevis Singer - premio Nobel per la letteratura 1978

AIUTACI A SOSTENERE I CENTRI DI RECUPERO DEGLI ORSI SOTTRATTI AI LAGER DELLA BILE

Regala e regalati lo squisito uovo artigianale di delicatissimo cioccolato fondente
(adatto anche ai bambini)

11 euro uovo da 250 gr.
13 euro uovo da 350 gr.

Acquistabile presso:

 - “Il Mondo Creativo” 21-22-23 marzo / Bologna Fiere (Padiglione 35 stand E34).

 - Il punto vendita/informativo di Salviamo gli Orsi della Luna di Via San Felice,     4/B (ad aprile aperto TUTTI i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 19.30).

 - Banchetti di vendita uova, presenti ad orario continuato in Via Ugo Bassi – Bologna,  Sabato e domenica 29-30 marzo, 5-6 e 12-13 aprile e sabato 19 aprile.

Per maggiori informazioni sulla campagna di raccolta fondi tel. 333-4285644.

I più sentiti ringraziamenti allo staff organizzatore de “Il Mondo Creativo” per l’ospitalità gratuita concessa all’associazione Salviamo gli Orsi della Luna.

Show Office: Via Maserati 18 40128 Bologna Tel + 39 051-282811 Fax + 39 051-282810

info@ilmondocreativo.it -  www.ilmondocreativo.it

 

 

Print Friendly
condividi su:
Facebook Twitter Email
Posted in News e iniziative | Tagged , , , , , , , | Leave a comment

CHIUDIAMO LE FATTORIE DELLA BILE – PETIZIONE ON LINE

Dal 2000 Animals Asia ha sottratto 285 orsi alla barbarie delle fattorie della bile in Cina. Distrutti nel corpo e nello spirito, dopo anni di reclusione negli allevamenti la maggior parte di questi orsi vive finalmente libera e al sicuro sotto lo sguardo attento dei veterinari di Animals Asia

Ma se l’incubo è giunto al termine per 285 giganti, in tutta la Cina oltre 10.000 orsi della luna non sono mai stati accarezzati dai raggi del sole e non hanno mai calpestato l’erba, ma vivono ancora imprigionati in gabbie minuscole dove potrebbero restare fino a 30 anni. Questa pratica crudele continua nonostante le molte alternative disponibili alla bile di orso, altrettanto efficaci ed economiche. 

Animals Asia si complimenta con il Governo Cinese per aver salvato questi 285 orsi e chiuso gli allevamenti illegali dove erano prigionieri, ma il dolore degli altri 10.000 ancora rinchiusi deve diventare una priorità. Inoltre, deve essere stabilito un termine ultimo per la dismissione definitiva di questa industria. 

Firma anche tu la petizione a questo link e chiudi insieme a noi le fattorie della bile!

Print Friendly
condividi su:
Facebook Twitter Email
Posted in News e iniziative | 3 Comments

Basta allevamenti di visoni – corteo animalista a Fossoli

Salviamo gli Orsi della Luna appoggia la campagna “Visoni Liberi” dell’associazione EssereAnimali e partecipa ai presidi e ai cortei organizzati, l’ultimo dei quali si è svolto sabato scorso 15 febbraio a Fossoli (MO), in contemporanea con altri due, uno in Lombardia e l’altro in Veneto.

“Non vi sono giustificazioni per condannare questi animali ad una vita di reclusione in pochi centimetri quadrati e ad una morte che sopraggiunge anche dopo due minuti di agonia.
La produzione di pellicce non è compatibile con una società che si dichiara rispettosa degli animali”
dichiarano gli attivisti dell’associazione.

In Italia vi sono circa venti allevamenti di visoni, il numero di queste aziende è drasticamente calato rispetto agli anni ’90, tuttavia recentemente si sta assistendo ad una ripresa di questo tipo di “attività”. Queste aziende, ben nascoste alla vista nelle campagne, (come tutti gli altri lager dove sono reclusi, torturati e uccisi animali), detengono circa duecentomila visoni. La produzione annuale italiana è stimata intorno a 170 mila pelli. Purtroppo infatti una legge nazionale permette l’allevamento di animali da pelliccia, nonostante il forte parere contrario di circa l’85% della popolazione (sondaggio Eurispes 2014).

La campagna “Visoni Liberi” chiede l’abolizione di questi allevamenti, come già avvenuto in sei diversi stati europei tra cui l’Olanda, terzo produttore mondiale.

“Esiste già una Proposta di Legge per abolire questi allevamenti, chiediamo assieme alle oltre 70.000 persone che in pochi giorni hanno firmato la petizione, che venga al più presto calendarizzata e discussa dalle Commissioni competenti di Camera e Senato. Simili proposte di legge a livello regionale sono state presentate anche in Lombardia e in Emilia Romagna – conclude l’associazione – e diverse Regioni e Comuni hanno approvato mozioni che esprimono contrarietà a questa forma di allevamento. In provincia di Modena, grazie al supporto di attivisti da tutta Italia, abbiamo impedito l’insediamento di quello che sarebbe diventato l’allevamento più grande d’Italia”.

Per tutti gli approfondimenti e indicazioni sulla campagna si segnala il sito dedicato di EssereAnimali: www.visoniliberi.org

L’allevamento di visoni di Fossoli (MO)

 

Print Friendly
condividi su:
Facebook Twitter Email
Posted in News e iniziative | Tagged , , , , , , | Leave a comment

Grazie a tutti!

Alcuni giorni fa abbiamo ricevuto una graditissima lettera di Jill Robinson che pubblichiamo per poterla condividere con voi…

…dedicata a tutti coloro che sostengono il nostro lavoro, con una quota associativa, una mostra, l’acquisto di un gadget e in mille altri modi.

Grazie! 

“L’anno che ci lasciamo alle spalle è stato un altro anno ricco di eventi, ci auguriamo che voi continuiate ad essere uno dei nostri sponsor molto speciali che ci permettono di aiutare gli orsi e i nostri centri di soccorso.

Siamo lieti di ricordarvi l’ emozionante inizio del nuovo anno con il salvataggio di sei orsi molto malati da un’azienda illegale in Cina, i quali hanno avuto un ottimo recupero.
Conforta sapere come ora siano felici nelle loro nuove case.

La natura ci ha tenuti impegnati in estate, quando la squadra al nostro santuario in Cina è stata messa alla prova con la minaccia di inondazioni, dovute all’ acqua alta del fiume adiacente al santuario, che ha distrutto parte del terrapieno di protezione.
Per fortuna il Centro è rimasto illeso e siamo stati sommersi dal supporto dei nostri donatori.

Il 2013 ha segnato anche due grandi anniversari:
-il 20° anniversario della mia prima visita a una fattoria della bile in Cina;
-e il 15°anniversario della fondazione di Animals Asia.

Il giorno del nostro 15° anniversario 150 farmacie in Cina ci hanno aiutato a festeggiare unendosi alla nostra campagna e impegnandosi a non vendere o prescrivere prodotti con bile d’orso.
Sono felice di comunicare che oggi sono oltre 1000 le farmacie che hanno preso questo impegno.

Grazie per aver dato ad un nostro orso la chance di vivere una vita libera dal dolore e dalla tortura.

Spero che vi faccia piacere sapere che il vostro splendido orso è al sicuro grazie al vostro supporto. Un ringraziamento a voi da tutti noi, per aver contribuito a fare la differenza.

Jill”

* nell’immagine Lotus II, la splendida orsa che la nostra associazione ha adottato e a cui ha dato il nome, in onore di Lotus (Chengdu Truth) tragicamente scomparso i primi di aprile del 2008, dilaniato da una vita di torture in un lager della bile. RIP.

 

Print Friendly
condividi su:
Facebook Twitter Email
Posted in News e iniziative | Tagged , , , , , , , | Leave a comment

Presidio al Ministero della Salute

Fino a martedì 14 gennaio presidio al ministero della salute per la norma restringi-vivisezione, affinchè  i principi direttivi impartiti al Governo con la Legge di delegazione europea n.96 del 2013 (legge che fissa lo stop ad alcuni tipi di esperimenti su animali, l’obbligo di utilizzo dell’anestesia, il concreto sostegno ai metodi sostitutivi di ricerca), vengano scrupolosamente osservati, come detta la Carta costituzionale. 

Per chi pensa che la vivisezione non esista più, riportiamo la testimonianza di un ex dipendente dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale (IZS) di Brescia, testimonianza del 2011, non di 50 anni fa…

“Un giorno entrai nello stabulario. C’erano diversi conigli vivi messi in croce, con le zampe aperte a testa in giù, altri sgozzati, urlavano come bambini, il sangue scendeva verso il basso, io allora accesi le centrifughe per non sentire le urla di disperazione di questi animali.
Quando li vidi scappai via. Non ho idea di quanti ne utilizzassero…

Ricordo benissimo gli strazianti lamenti di un maiale. Faccio presente che io lavoravo al quarto piano dell’edificio, però ho sentito le urla, le grida ben distinte di un esemplare adulto provenire dai sotterranei, si trattava di un intervento a cuore aperto.”

Numero di animali uccisi per la “sperimentazione animale”:

  • In Europa: 1 ogni 3 secondi (10.512.000 ogni anno)
  • In Inghilterra: 1 ogni 12 secondi (2.628.000 ogni anno)
  • Negli Stati Uniti: 1 al secondo (31.536.000 ogni anno)
  • In Giappone: 1 ogni 2 secondi (15.768.000 ogni anno)

Le reazioni ai farmaci testati su animali rappresentano la quarta causa di morte negli Stati Uniti e in Europa.

Intervento della Senatrice Paola Taverna (M5S)- luglio 2013

Print Friendly
condividi su:
Facebook Twitter Email
Posted in News e iniziative | Tagged , , , , , , , | Leave a comment