Alluvione colpisce la riserva cinese di Animals Asia di Chengdu

Articolo tratto dal sito di Animals Asia Foundation
www.animalsasia.org/it

La riserva naturale di Animals Asia di Chengdu (Cina) è stata duramente colpita dalle piogge torrenziali che si sono abbattute sulla regione in questi giorni.
Tutte le procedure di emergenza necessarie sono state attivate. Gli orsi bruni, che vivono nell’area adiacente al letto del fiume Pi, sono stati evacuati. Per tutta la durata delle precipitazioni, gli orsi della luna sono rimasti nei rifugi coperti.
Secondo quanto riportato dallo staff sul posto, le piogge intense hanno determinato un innalzamento del livello del fiume senza precedenti. La piena ha provocato ingenti danni agli argini.
Per ragioni di sicurezza, nella giornata di ieri parte del personale è stato congedato. Una squadra di 40 uomini è rimasta nel centro per garantire le operazioni necessarie. 18 di loro hanno trascorso la notte accampati nella parte più elevata dell’ospedale, insiemi agli orsi e agli altri animali evacuati.
Alcune aree della riserva, così come i terreni agricoli circostanti, sono state allagate.
In un primo momento, le autorità locali avevano scongiurato il pericolo di alluvione. Ma quando il livello del fiume ha superato la soglia di allerta, la squadra si è preparata al peggio. L’intensità delle precipitazioni è in diminuzione e le previsioni meteo odierne lasciano ben sperare.
La fondatrice di Animals Asia Jill Robinson è rientrata a Chengdu per assistere il personale nella fase di emergenza.

La Responsabile Veterinaria Nic Field ha commentato:

“Abbiamo protocolli di emergenza per affrontare fasi come questa. Si tratta senza dubbio della peggiore inondazione nella storia del centro. E’ stato indispensabile bilanciare gli sforzi per mettere in sicurezza gli orsi e il personale.

“L’alluvione ha tirato fuori il meglio della squadra. Ora che il peggio sembrerebbe passato, i nostri pensieri vanno agli abitanti dei villaggi vicini più colpiti. Nonostante lo spavento e i danni riportati, siamo stati fortunati.”

 

condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *